Connect
To Top

Sanremo 2017, Conti: “Volevo il top e ho Maria De Filippi gratis”

Presentato a Sanremo il Festival della canzone italiana condotto dalla coppia Conti-De Filippi.

I rumors sono stati più che confermati. A Sanremo per la presentazione della 67esima edizione del festival Carlo Conti è raggiante per il colpaccio: accanto a lui a condurre c’è la regina di Mediaset e del sabato sera, Maria De Filippi e, cosa non da poco, la De Filippi lo farà a titolo gratuito.

E Conti va subito al dunque: “Per il mio terzo Festival volevo il top e Maria è il top”. L’arrivo della De Filippi ha avuto anche un momento di suspense (forse programmata), visto che la conferenza è iniziata senza di lei e Conti scherza: “Si inizia benissimo quest’anno. Pare che ci abbia ripensato” poi ecco Maria che scende in sala dalla scalinata tra gli applausi dei giornalisti.

La De Filippi spiega: “Grazie alla Rai e a Carlo per la proposta, per me è motivo di grande orgoglio. Grazie davvero a Mediaset e a Piersilvio Berlusconi perché conferma la totale libertà che ho da anni, quando gliene ho parlato al telefono mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto e quando ho detto sì mi ha detto: ‘Fai ciò che vuoi’, in tre minuti di conversazione. Ho una grandissima stima per Carlo, altrimenti non sarei qui. Ci tengo però a sottolineare che Carlo è e rimane il direttore artistico del Festival, non ho preso parte alle decisioni relative al contenuto della competizione. Non ho sentito né partecipato alla scelta delle canzoni. Credo di aver dei punti in comune con lui, soprattutto sul modo con cui pensare questo lavoro”.

Conti rivela che “verso maggio o giugno abbiamo preso un caffè con Maria, ad agosto abbiamo cercato di concretizzare”, dunque è da tempo che l’accordo è fatto. E aggiunge: “Sono onorato del sì di Maria per questa co-conduzione”. Coppia unica, non ci saranno altri co-conduttori: “Bastiamo io e Maria, non abbiamo più una lira per pagare gli altri, anzi, sottolineo che Maria parteciperà a puro titolo gratuito” ammette Carlo Conti che evidenzia che non ci saranno vallette: “Ogni anno ho cercato di fare qualcosa di diverso. Magari avremo qualche modella in più ospite. Spero di portare qualche attore hollywoodiano”.

Riguardo a Maurizio Crozza non c’è nulla di confermato e ancora Conti lo classifica come una fantastica ipotesi aggiungendo: “Ma magari con tanti punti esclamativi”.  Sul fronte ospiti ci saranno senz’altro Tiziano Ferro, Giorgia, Mika, Ricky Martin e Rag’n’Bone Man.

Diverse e sostanziali le modifiche apportate al regolamento, la prima riguarda il numero dei Campioni in gara, che salgono a 22 rispetto ai 20 delle passate edizioni per un totale di 30 artisti, con gli 8 della categoria Nuove Proposte. Nelle prime 2 giornate del Festival (7 e 8 febbraio) si esibiranno 11 Campioni a sera: di questi, i primi 8 accederanno alla serata del venerdì (per un totale di 16 Campioni) mentre gli ultimi 3 classificati (per un totale di 6) si sfideranno il giovedì in un “torneo a girone eliminatorio”.

Nella terza, la cosiddetta serata “cover”, quindi, 16 Campioni eseguiranno delle proprie versioni inedite dei grandi successi della canzone italiana e l’interpretazione più votata riceverà un premio speciale e gli altri 6 si sfideranno per accedere alla serata successiva (due di questi, infatti, saranno definitivamente eliminati).

Il venerdì sera, esibizione dei 20 Campioni ancora in gara, votati dalla Giuria di esperti (peso del 30%), dalla Giuria Demoscopica (30%) e dal Televoto (40%): le ultime 4 canzoni saranno definitivamente eliminate. Nella serata conclusiva, sabato 11 febbraio, si esibiranno i 16 Campioni rimasti in gara per proclamare il vincitore del Festival.

Il cast artistico di questa 67ª edizione è stato scelto ancora una volta per il valore delle canzoni e la loro potenzialità rispetto al mercato, con una particolare attenzione al loro “appeal radiofonico”. La gara delle Nuove Proposte avrà, invece, per protagonisti 8 cantanti e anche qui ci sarà un’importante novità: la sfida a 4 nella quarta serata.

Sul palco di Sanremo accanto alle novità ci sarà spazio come sempre anche per i ricordi. Nella terza serata del 67° Festival, giovedì 9 febbraio, è prevista l’interpretazione-esecuzione di 16 cover. Le performance saranno votate con sistema misto: del pubblico, tramite televoto e della giuria della sala stampa.

Ecco l’elenco delle 22 cover, di cui solo 16 saranno eseguite (6 artisti, infatti, nella serata di giovedì saranno impegnati a interpretare il proprio brano nel “torneo a girone eliminatorio”):

Al Bano – Pregherò
Bianca Atzei –  Con il nastro rosa
Alessio Bernabei – Un giorno credi
Michele Bravi – La stagione dell’amore
Chiara – Diamante
Clementino – Svalutation
Lodovico Comello – Le mille bolle blu
Gigi D’Alessio – L’immensità
Elodie – Quando finisce un amore
Giusy Ferreri – Il paradiso
Francesco Gabbani – Susanna
Fiorella Mannoia – Sempre e per sempre
Marco Masini – Signor tenente
Ermal Meta – Amara terra mia
Fabrizio Moro – La leva calcistica della classe ’68
Nesli e Alice Paba – Ma il cielo è sempre più blu
Raige e Giulia Luzi – C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones
Ron – Insieme a te non ci sto più
Samuel – Ho difeso il mio amore
Sergio Sylvestre – La pelle nera
Paola Turci – Un’emozione da poco
Michele Zarrillo – Se tu non torni


Articoli simili in Televisione